Skip to content

TESSERE LA PROPRIA VITA

UN VIAGGIO ALLA VOLTA

Italia

Campionati Italiani Ciclismo su strada
Comano Terme, Trentino-Alto Adige
UCI Nations' Cup U23
Lombardia
Coppa Dei Laghi - Trofeo Almar
Campionati Europei su Pista
Montichiari, Lombardia
Juniores e Under 23
Campionati Italiani Ciclismo
Darfo Boario Terme, Lombardia
Giro d'Italia
Italia e Olanda
Settimana Internazionale di Coppi e Bartali
Emilia Romagna
Mountain Bike and Trials European Championships
Alpago, Veneto
Giro d'Italia Handbike
Lentate sul Seveso, Lombardia
3a tappa
Campionato Italiano Ciclismo
Bogogno, Piemonte
18° gran premio nobili
Borgomanero, Piemonte
Tirreno Adriatico
Camaiore, Toscana
Uci Road World Championships
Toscana
Giro del Veneto
Padova, Veneto
Giro d'Italia
Italia e Olanda
Uci Juniors Road World Championships
Offida, Marche
Uci Para-cycling Road World Championships
Bogogno, Piemonte
Uci Road World Championships
Varese, Lombardia
Campionati Europei di Ciclismo
Arona, Piemonte
Uci Mountain Bike and Trails World Championships
Val di Sole, Trentino
Giro d'Italia
Italia
Uci Cyclo-Cross World Championships
Treviso, Veneto
Campionati Italiani Ciclocross
Scorzè, Veneto
EICMA
Rho, Lombardia
Gran Gala Ciclistico
Teatro Accademia di Conegliano, Veneto
Giro di Lombardia
Varese-Como, Lombardia
Milano Sanremo
Milano-Sanremo, Nord Italia
EICMA
Rho, Lombardia
Addetta stampa per "La Gazzetta dello Sport"
H.O.G. Italian National Rally
Aosta, Valle d'Aosta
Milano Sanremo
Milano, Lombardia
18 Giugno - 9 Luglio 2017
31 Luglio 2016
12-17 Luglio 2016
25-26 Luglio 2016
6-29 Maggio 2016
24-27 Marzo 2016
22-26 Luglio 2015
14 Giugno 2015
24-27 Giugno 2015
19 Marzo 2015
11-17 Marzo 2015
22-29 Settembre 2013
28 Agosto 2010
8-30 Maggio 2010
2010
10-13 Settembre 2009
23-28 Settembre 2008
3-6 Luglio 2008
17-22 Giugno 2008
10 Maggio - 1 Giugno 2008
26-27 Gennaio 2008
4-6 Gennaio 2008
8-11 Novembre 2007
22 Ottobre 2007
20 Ottobre 2007
24 Marzo 2007
14-19 Novembre 2006
2-4 Giugno 2006
18 Marzo 2006

Mondo

Uci Road World Championships
Innsbruck, Austria
Uci Track Cycling World Championship
Londra, Regno Unito
Uci Road World Championships
Richmond, Stati Uniti
Aquece Rio Eventos-Teste
Forte de Copacabana, Brasile
Uci Track Cycling World Championship
Saint-Quentin-en-Yvelines, Francia
Uci Road World Championship
Ponteferrada, Spagna
Paralimpiadi Londra 2012
Londra, Regno Unito
Uci Road World Championships
Copenhagen, Danimarca
London - Surrey Cycle Classic
Londra, Regno Unito
Uci Track Cycling World Championship
Apeldoorn, Olanda
Uci Cyclo-Cross World Championship
St. Wendel, Germania
Uci Road World Championship
Melbourne, Australia
Herald Sun World Cycling Classic
Ballarat, Australia
European Road Championships
Ankara, Turchia
Uci Track Cycling World Championship
Copenhagen, Danimarca
Uci Cyclo-Cross World Championship
Tábor, Repubblica Ceca
Uci Road World Championship
Mendrisio, Svizzera
Uci Juniors World Championship
Mosca, Russia
Uci Track Cycling World Championship
Pruszków, Polonia
Uci Cyclo-Cross World Championship
Hoogerheide, Olanda
Uci Track Cycling World Championship
Palma de Mallorca, Spagna
Uci Road World Championships
Stoccarda, Germania
European road championship 2007
Sofia, Bulgaria
Track European Championship
Cottbus, Germania
Championnats du Monde Piste Uci
Bordeaux, Francia
Uci Road World Championships
Salisburgo, Austria
Uci Road World Championships
Madrid, Spagna
23-30 Settembre 2018
2-6 Marzo 2016
20-27 Settembre 2015
24 Luglio - 23 Agosto 2015
18-22 Febbraio 2015
21-28 Settembre 2014
29 Agosto - 9 Settembre 2012
19-25 Settembre 2011
14 Agosto 2011
23-27 Marzo 2011
29-30 Gennaio 2011
29 Settembre - 3 Ottobre 2010
26 Settembre 2010
15-18 Luglio 2010
24-28 Marzo 2010
30-31 Gennaio 2010
23-27 Settembre 2009
7-15 Agosto 2009
26-29 Marzo 2009
31 Gennaio - 1 Febbraio 2009
29 Marzo - 1 Aprile 2007
25-30 Settembre 2007
19-22 Luglio 2007
11-15 Luglio 2007
13-16 Aprile 2006
19-24 Settembre 2006
19-25 Settembre 2005

IO C’ERO.

Dal 2 settembre, giorno in cui l’UCI (Union Cycliste Internationale) ha assegnato i Campionati del Mondo di Ciclismo a Imola, sono salita su di un treno che ha viaggiato ad una velocità a dir poco folle.

Nel Team della comunicazione del Comitato Organizzativo della rassegna iridata, mai avrei pensato di riuscire a vivere le sfaccettature di uno degli eventi di ciclismo che più amo.
Sono stati 25 giorni pazzeschi. Dannatamente pieni. Incredibilmente vitali. Ho respirato a pieni polmoni cosa vuol dire costruire una sfida così complessa, dal suo primo tassello, in un momento altrettanto complesso, e in così poco tempo.

Tempo
Appunto. Non c’era. La barriera del suono si era frantumata. Ed io, insieme al pool di professionalità dell’organizzazione, siamo stati catapultati dall’altra parte. L’unica parola d’ordine che valeva era: istinto e necessità di rischiare, almeno un poco. Perché questo mondiale doveva essere fatto e bene.

1^ week: Tsunami puro
Vado a Imola. Scrivo ai contatti media nazionali e internazionali. La squadra della comunicazione è al completo. Chiamo l’UCI. Scrivo all’UCI. Mi interfaccio con l’UCI. Capisco che, fino a fine mondiale, la mia giornata ha una sigla sola: UCI! La mia nuova posta elettronica nata per questo è già piena e non riesco nemmeno ad archiviare. Sono talmente tante le informazioni ricevute che nonostante la fatica, vengono trasferite. E’ surreale. Torno da Imola.

2^ e 3^ week: Siamo in asse
Siamo in linea. Per noi della comunicazione è necessario rompere il giacchio: esce il primo comunicato stampa dell’organizzazione. Il sito è on line. Le pagine social anche. Siamo a pieno ritmo. Diamo contenuti per l’avvicinamento dei mondiali, pensiamo ad accrediti media/ospiti e vip. Viene realizzata una programmazione della comunicazione, nonostante il tempo sia ancora tiranno, perché sappiamo dove vogliamo arrivare.
Ritorno a Imola per la seconda volta. L’autodromo è occupato dall’organico del Comitato organizzatore e dall’UCI. Sono in un film. Mascherina, distanza e vai. Non ci sono orari. Qui sono tutti a testa bassa che pedalano (anche se i ciclisti non ci sono ancora). Call su call (ancora), sopralluoghi del circuito e telefoni impazziti. Siamo ancora nel pieno della “salita”. Torno a casa (non ho più vestiti) e riparto per Imola dopo 12 ore.

La settimana iridata
E’ lunedì 21 settembre, nel circuito di Imola non c’è NIENTE che ti faccia pensare che qui tra tre giorni si corre un mondiale (anche perché ha ospitato altri eventi). Nel frattempo, sono state sdoganate una valanga di situazioni. La conferenza stampa di lancio del Mondiali è stata organizzata in due…notti. Il centro accrediti e sala stampa sono stati allestiti, oltre a tutto il resto. Nella notte della vigilia iridata, la segreteria organizzativa ha finito la produzione di tutto il necessario e ha mandato in stampa la Guida dell’Evento. E NON è poco. L’incoming delle Nazioni e della stampa internazionale (nelle mille difficoltà) mette ancora più pepe all’atmosfera. Ci Siamo: tutto è pronto e giovedì parte il mondiale.  L’Italia vince un oro (TopGanna) e un bronzo (brivido Longo Borghini). Il podio finale è da capogiro.

Intanto arriva Thomas Bach, presidente del CIO (ovviamente decide quest’anno di presenziare ad un mondiale di ciclismo), il vertice dello sport mondiale. Entra nel circuito e attribuisce a Imola, all’Italia un nuovo record olimpico per l’organizzazione di questi mondiali. Sono italiana, nell’organizzazione di Imola2020 e mi sento orgogliosa.

I giorni successivi
Sono a casa. Tiro le righe e con i miei colleghi chiudiamo il cerchio iridato. Giovedì sono….un po’ stanchina. Poi metto a fuoco: ho avuto l’onore di partecipare a una danza visionaria e iridata durata poco meno di un mese, che ha messo in evidenza competenze e rivelato il lato migliore della nostra Italia. E con grande successo è andata dritta al cuore di ogni persona, incollata alla TV in ogni dove del globo, o sulla Gallisterna, a tifare il ciclismo.

E grazie a questa danza, ho avuto il privilegio di entrare in empatia con persone incontrare pochi giorni prima. Di lavorare con professionisti che mi hanno ricordato quanto sia basilare la fiducia reciproca, soprattutto nei momenti difficili. E che è l’onestà a ripagare, sempre.

E sono piena di gratitudine verso:

Marco Pavarini e Marco Selleri, presidente e direttore generale del CO di Imola2020 che mi hanno voluto in Squadra con loro.
Massimo, per la sua competenza, diplomazia e innata auto-ironia.
Giulia che oltre alla determinazione ha lavorato sodo….divertendosi.
Michael e Lorenzo, a cui invidio l’arte del “faccio un video e vi stupisco”.
Cigno, vero Re dei Social, come te….nessuno mai.
I lord degli scatti d’eccezione (era nei pronostici).
Isabella, che ha tradotto una “valangata” di materiale e che a fine giornata ha sempre avuto una parola di riguardo, in particolare per la sottoscritta.
Carla che mi letteralmente teso la mano nelle situazioni folli. E lo ha fatto ridendo.

Sono stata al tavolo del Media Center dei mondiali di Imola 2020 con queste persone. E da questa rassegna iridata, e da quel tavolo, porto a casa lezioni di vita. Una su tutte (è sempre un bene ricordarlo): se lo vuoi davvero, se ci credi dal più profondo, puoi farlo.

E…(aggiungo), anche alla grande!

P.S. Ed un Grazie di cuore a chi ci ha detto “Grazie” (sempre con il cuore). Perché ha capito. Tutto.

Contattaci per organizzare un incontro.